Donna dolorante a causa dello schiacciamento del nervo vago

Quali sono le conseguenze dello schiacciamento del nervo vago?

Le conseguenze dello schiacciamento del Nervo Vago come sono molte:

  • Nausea
  • Acidità di stomaco
  • Rossore in viso
  • Crampi alla bocca dello stomaco
  • Tachicardia
  • Disturbi della deglutizione
  • Mal di testa
  • Emicranea
  • Vertigini
  • Giramenti di testa
  • Mal occlusione dentale
  • Mal di schiena
  • Cervicalgie
  • Stanchezza cronica
  • Costipazione
  • Dissenteria cronica
  • Reflusso gastroesofageo

Questo perchè il Nervo Vago (chiamato anche nervo pneumogastrico o nervo X del cranio)  è collegato a più organi del nostro CORPO.

Esso, parte dal midollo allungato e si porta, attraverso il foro giugulare, verso il basso nel torace e nell’addome. I 2 nervi vaghi destro e sinistro sono tra i più importanti del corpo nonché i più lunghi ed i più ramificati tra i nervi cranici; controlla tutta la muscolatura liscia, in particolare innerva l’intestino; uno dei suoi scopi principali è quello di stimolare la produzione dell’acido gastrico e regolare i movimenti compiuti dallo stomaco e dall’intestino durante la fase digestiva.

Il vago controlla anche alcuni muscoli scheletrici, come i costrittori faringei e i muscoli della laringe. Questo significa che il nervo vago è responsabile della frequenza cardiaca, della peristalsi gastrointestinale, della sudorazione e di alcuni movimenti della bocca, inclusi i muscoli del parlato e della respirazione.

Ma come avviene lo schiacciamento del vago?

Il VAGO come detto prima, parte dalla testa, più precisamente fuoriesce lateralmente dalla medulla oblungata e passa dal Forame giugulare lasciando la cavità cranica, esso rimane vicino alla prima vertebra cervicale, C0 o ATLANTE articolata con l’ EPISTROFEO C1.

Il nervo può essere schiacciato appunto da un disallineamento dell’ atlante, portando poi una serie di compensazioni posturali.

Il disallineamento dell’atlante può avvenire per diverse cause, la più ricorrente è il COLPO DI FRUSTA, o un trauma da impatto diretto.

E’ importante la valutazione di questa vertebra in quanto essa può essere la causa scatenante di alcune problematiche.

Un Atlante mal posizionato porta ad avere un atteggiamento scorretto di tutta la postura, iniziando appunto dalla rotazione o inclinazione del capo, riperquotendosi fino ai piedi in compensazioni automatiche.

Paolo Zilvetti