O R T H O C A R E S O L U T I O N

Loading

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata da livelli elevati di glucosio nel sangue (iperglicemia).

Normalmente il glucosio non si accumula nel sangue poiché esso penetra all’interno delle cellule dove viene utilizzato come forma di energia grazie alla presenza dell’insulina, un ormone prodotto dal pancreas.

In presenza di diabete vi è un’alterazione di questo meccanismo.

Esistono sostanzialmente due tipologie di diabete: quello di tipo 1, che in Italia si stima essere il 2-3% di tutti i casi di diabete e quello di tipo 2, che ne rappresenta oltre il 90%.

In entrambi i casi si ha un accumulo di glucosio nel sangue ma a causa di meccanismi differenti:

– nel diabete di tipo 1 il pancreas non produce insulina mentre

– nel diabete di tipo 2 il pancreas produce insulina ma noi non siamo in grado di utilizzarla (insulino-resistenza).

Punto cardine nella gestione del diabete è intraprendere uno stile di vita sano:

– adottare abitudini alimentari corrette ed eseguire una corretta attività fisica aiuta a migliorare il controllo glicemico sia nel diabete di tipo 1 che ne diabete di tipo 2.

– Essenziale, per prevenire eventuali effetti collaterali della patologia diabetica, essere in normopeso, evitando situazioni di obesità e sovrappeso che peggiorano sia la qualità della vita che la sintomatologia della patologia stessa.

Per controllare al meglio il diabete le cose da fare sono sostanzialmente quattro:

  1. Affidarsi ad un bravo diabetologo: il diabetologo è un medico specializzato che potrà indicarvi la terapia farmacologica adatta a voi (insulina, ipoglicemizzanti orali, ecc..)
  2. Seguire un’alimentazione corretta: per questo risulta di grande aiuto rivolgersi ad un nutrizionista che vi possa elaborare un piano alimentare su misura, al fine di farvi raggiungere la vostra forma fisica ideale e che vi possa indicare quali sono gli alimenti e le abitudini alimentari migliori per la vostra patologia.
  3. Fare una costante attività fisica: sono consigliati 150 minuti a settimana di attività fisica aerobica di intensità moderata e 90 minuti a settimana di esercizio fisico intenso. In generale è bene svolgere attività fisica almeno per 3 giorni a settimana, preferibilmente una o due ore dopo i pasti.
  4. Controllare la glicemia: l’autocontrollo della glicemia in presenza di diabete è fondamentale per evitare situazioni di ipoglicema e iperglicemia. E’ bene misurare la glicemia prima dei pasti principali (valori ideali 70-130 mg/dl) e due ore dop i pasti principali (valori ideali < di 180 mg/dl).

Dott.ssa Jessica Monti, biologa nutrizionista.

Articoli che potrebber interessarti: